Questo Brano l’ho sempre amato, perchè secondo me è pieno di una sensualità‘ grandiosa, con una sfumatura impercettibile di intima religiosità…

 Sensualità‘ estrema, unita a una religiosità‘ profonda, molto intima...  

L' Organo a canne che accompagna l’intera canzone l'ho registrato a Roma nella Chiesa dei Parioli. Un suono grandioso !.

Dentro di me, tu rimani sempre piccola, corri da me, quando hai voglia di giocare

dentro di me, sei qualcosa da proteggere, da chi potra' farti solamente male

e invece fuori di me, tu sei donna sei l'immagine

di una marea, dov'e' dolce naufragare


E ci sei tu, su di me, su di me 

e son  io che ti voglio cosi'

su di me, sempre su di me

con la tua tenerezza, un'eterna carezza

che non chiede mai perchè, su di me

e ti sento cantare, volare soffrire, su di me, sempre su di me..